BALLERINI ROMAGNOLI «ALLA CASADEI»

La tradizione del ballo in Romagna, oltre agli antichi balli “saltati”, si sviluppa alla fine del XIX secolo radicandosi in ogni strato della popolazione e imponendosi come fenomeno di costume. Dopo il cosiddetto “inventore” del liscio, Carlo Brighi “Zaclén”, il maggior protagonista ed interprete di questo genere musicale è stato certamente Secondo Casadei: al suono dei suoi valzer, polke e mazurke hanno ballato intere generazioni. Ed è proprio per non dimenticare il suo repertorio e per valorizzare lo stile del liscio romagnolo che nel 1976 è nato il Gruppo Ballerini Romagnoli “Alla Casadei”, che al repertorio di balli folkloristici (liscio e balli “saltati” come bergamasco, salterello, trescone…) affianca anche le caratteristiche esibizioni degli s-ciucarèn, nonché coreografie più moderne, ma di non minore effetto, costruite su musiche contemporanee e musiche popolari di altri Paesi.